ANTICORPI ANTI RECETTORE TSH

SCHEDA ESAME

Esame/Analisi: ANTICORPI ANTI RECETTORI TSH

Sigla e sinonimi: THIBYA TSI TSAb TBII

INFORMAZIONI PER PAZIENTI

Significato diagnostico

Gli anticorpi diretti contro il recettore della tireotropina sono una famiglia di autoanticorpi (IgG) che si legano alla membrana delle cellule della tiroide in corrispondenza o vicino al recettore per la tireotropina. L’effetto di questo legame sulla funzione tiroidea è variabile. Nel caso degli anticorpi denominati TSI (Thyroid Stimulating Immunoglobulins) il legame provoca la trasmissione dello stimolo (come avviene normalmente con la tireotropina) e causa il rilascio non controllato degli ormoni tiroidei. La presenza di TSI è caratteristica del morbo di Graves-Basedow (> 85% dei casi). Un’altra classe di anticorpi (TBII, Thyrotropin-Binding Inhibiting Immunoglobulins) si lega invece al recettore ma senza stimolarlo: in questo caso il legame impedisce alla tireotropina di legarsi e di stimolare normalmente la ghiandola. La ricerca di questi autoanticorpi nel siero è utilizzata nelle seguenti situazioni: per la conferma della diagnosi clinica di morbo di Basedow; per la valutazione di casi di esoftalmo bilaterale in situazione di eutiroidismo, per valutare il rischio di tireotossicosi nel neonato dovuta al passaggio attraverso la placenta di anticorpi materni durante la gravidanza; come marcatore prognostico di ricaduta nei pazienti con morbo di Basedow alla cessazione della terapia farmacologica.

Prelievo

Tipo di campione: sangue

Preparazione

Come prepararsi:

Referto

Tempi di consegna: 10 giorni (escluso il giorno del prelievo, il sabato e i giorni festivi)

Valori normali donna: negativo: < 1.0;dubbio : 1.0-1.5;positivo: > 1.5

Valori normali uomo: negativo: < 1.0;dubbio : 1.0-1.5;positivo: > 1.5

Unità di misura: U/L

Metodo: Immunoenzimatico

 

I commenti sono chiusi.