Diagnosi in Gastroenterologia

 Celiachia: EMA, tTGA, AGA

 La celiachia è una malattia per cui l’ingestione di glutine (in particolare della proteina gliadina contenuta soprattutto nel grano, segale, avena e orzo) risulta “intollerante” per la mucosa intestinale. Questo determina una rea­zione infiammatoria che assottiglia la parete intestinale e a lungo andare non permette di assorbire i contenuti nutritivi dei cibi ingeriti. Nell’organismo colpito da celiachia si manifesta, inoltre, una risposta alterata del sistema immunitario che deter­mina la formazione di auto-anticorpi contro il glutine (chiamati AGA) e con­tro la mucosa intestinale (chiamati EMA o tTG).

                                                                                                                                   continua

 

 

Infezione da Helicobacter pylori 

L’ Helicobacter pylori è un germe patogeno a forma di spirale che vive annidato nella mucosa che riveste la parete dello stomaco.Il batterio può essere presente in soggetti asintomatici: infatti, non tutte le persone infette accusano sintomi, ma tutti mostrano modificazioni a carico della mucosa gastrica (Gastrite Cronica Superficiale).

continua

Breath test lattosio

E’ una metodica semplice e non invasiva che permette di diagnosticare l’intolleranza al lattosio.

                                      continua

 

Breath test lattulosio

Il breath test al lattulosio è un esame  utile per diagnosticare la sindrome da contaminazione batterica del piccolo intestino, un disturbo legato ad un’ abnorme  crescita di batteri – normalmente confinati nel colon – negli ultimi tratti del tenue.

continua

 

Gastropanel

Il GastroPanel nasce dall’esigenza di avere un esame semplice e non invasivo per indagare sulla natura delle malattie gastriche. Con un semplice prelievo di sangue, il GastroPanel fornisce chiare e dettagliate informazioni sullo stato della mucosa gastrica senza dover ricorrere necessariamente alla gastroscopia.

continua

 

Calprotectina

La calprotectina fecale è una proteina presente in alcuni globuli bianchi (granulociti e monociti), che viene prodotta in grossa quantità in caso di patologie infiammatorie che possono interessare tutto l’apparato digerente come il Morbo di Crohn (MC) e la Rettocolite Ulcerosa (RCU), tumori dello stomaco e dell’esofago, enterocolite (infiammazione delle mucose intestinali, frequentissima nei bambini, ma comune anche negli adulti) di origine infettiva o tossica, esofagite (infiammazione dell’esofago, che è il “tubo” che collega la bocca allo stomaco), diverticolite (processo infiammatorio soprattutto a carico del colon, in particolare discendente e sigma) ed altre gravi malattie dell’apparato digerente.

continua