I nostri sistemi dimagranti

ll percorso di diagnosi e terapia proposto nella nostra struttura si basa sulla “presa in carico” del soggetto per un periodo sufficiente a modificare le idee e i comportamenti alterati che spesso causano e perpetuano l’obesità stessa . Il soggetto, che arriva per la prima volta nella nostra struttura, viene studiato dal punto di vista dell’anamnesi familiare (valutazione della familiarità per obesità,valutazione del rischio per malattie associate a obesità, identificazione di malattie genetiche, presenza di disturbi dell’umore e del comportamento alimentare,identificazione di malattie endocrinologiche), anamnesi personale (disordini del comportamento alimentare, storia del peso, storia di precedenti tentativi di dimagrimento, uso di farmaci, alcol, fumo, attività fisica,aspettative,valutazione della motivazione del soggetto), misure antropometriche (peso, altezza), pressione arteriosa, analisi della composizione corporea con Bioimpedenziometria, prelievo ematico per gli esami ematochimici e per il test di intolleranze di tipo IgG specifiche alimenti. Dopo aver valutato questi parametri e fissato l’obiettivo da raggiungere viene prescritto un sistema alimentare dimagrante. La risposta pertanto non consiste in una soluzione pronta e uguale per tutti ma un percorso personalizzato dove il soggetto è accompagnato in maniera professionale coinvolta, costante e motivata, fino al raggiungimento dell’obiettivo e di un suo stato di benessere fisico e psichico. Consapevoli del fatto che non serve prescrivere ai pazienti obesi la dieta e dire loro cosa fare e non fare, limitandosi banalmente a prescrizioni sulla quantità dell’alimento, ciò renderebbe il paziente passivo di fronte al suo cambiamento, che per essere significativo e duraturo deve nascere da una partecipazione attiva. L’approccio di cura utilizzato nella nostra struttura vuole invece partire da una considerazione fondamentale : dietro e dentro corpi siffatti, modificati dall’eccesso o dal difetto di peso, si dipanano tante storie di vita, tipologie di relazioni, emozioni, pensieri, così diversi tra loro ed unici, che sarebbe impossibile e riduttivo catalogarli all’interno di standard descrittivi o di cura, né tanto meno farne conseguire terapie standardizzate. Il sistema dimagrante senza la giusta attenzione alla persona è fallimentare, il cambiamento, invece, si può raggiungere attraverso un impegno costante e la consapevolezza che esso può avvenire solo accettando i piccoli passi che costituiscono l’unica strada per un risultato vero e duraturo. La parola chiave deve essere “insegnare ed educare” e non “prescrivere”. Il paziente deve avere la percezione del controllo e per questo è basilare aiutarlo ad acquisire capacità di autogestione e abilità decisionali. Prescrivere un sistema dimagrante istruendo il paziente sulle nozioni corrette che stanno alla base della normale alimentazione è semplice ma non risolverà il problema. Una volta impostato il sistema dimagrante l’efficacia del trattamento deve essere verificata con controlli periodici in modo da coinvolgere il paziente in tutte le fasi della terapia informandolo, educandolo e sostenendolo come in un percorso di riabilitazione I pazienti che arrivano da fuori regione sono seguiti a distanza con un apposito programma.

I commenti sono chiusi.